ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Ricevi gli ultimi aggiornamenti dal mondo Pictet!

Mercati

Cos’è e qual è la mission dell’Organizzazione Mondiale del Commercio (WTO)

Luglio 2020

Dalla cooperazione commerciale agli accordi sui dazi, passando per il supporto alle economie emergenti: tutti i compiti della World Trade Organization.

Dal 1995 l’Organizzazione Mondiale del Commercio (o World Trade Organization, WTO) vigila sul rispetto delle regole del commercio globale, con lo scopo di creare un sistema commerciale efficiente e vantaggioso per tutti i partecipanti. Si tratta di un’organizzazione inter-governativa composta, al momento, da 164 Paesi. L’ultimo Stato ad accedere all’Organizzazione è stato l’Afghanistan nel luglio 2016, mentre l’Italia ne fa parte fin dalla fondazione.

Gli obiettivi della WTO

L’Organizzazione ha l’obiettivo di aumentare la cooperazione internazionale nelle pratiche commerciali e di garantirne la trasparenza. Mentre i governi e gli agenti diplomatici degli Stati membri individuano le linee di indirizzo, i professionisti della WTO (avvocati, economisti, esperti di statistica e di comunicazione) si occupano di raggiungere gli scopi prefissati e di assicurare che le pratiche commerciali si svolgano in modo corretto. La WTO dialoga con istituzioni, organizzazioni internazionali e media di tutto il mondo per diffondere consapevolezza sulle proprie attività.

Gli accordi commerciali

La WTO si occupa di siglare accordi commerciali vincolanti per gli Stati membri. Si tratta di patti relativi al commercio di beni, servizi e proprietà intellettuale, ispirati a principi di cooperazione, liberalizzazione, rimozione degli ostacoli al libero commercio e riduzione dei dazi. Gli accordi non rimangono stabili nel tempo, ma vengono aggiornati periodicamente in modo da rispondere alle esigenze dei Paesi membri nel miglior modo possibile.

Inoltre, l’Organizzazione vigila sull’osservanza degli accordi da parte degli Stati membri, che devono comunicare in modo tempestivo tutte le loro normative vigenti in materia commerciale e le misure adottate in ottemperanza agli accordi. Per verificare che queste normative siano rispettate, vengono effettuati controlli periodici sulle pratiche commerciali messe in atto dai vari Paesi.

Un’altra funzione fondamentale della WTO è quella di arbitro delle controversie commerciali che possono insorgere in relazione ai diritti garantiti dagli accordi. I giudizi possono essere attivati da qualsiasi Stato membro che lamenti una violazione dei patti e vengono celebrati da esperti indipendenti, che decidono interpretando il contenuto degli accordi e valutando gli impegni presi da ciascun Paese.

Un aiuto ai Paesi in via di sviluppo

Nell’ambito dell’Organizzazione esistono diverse misure di sostegno in favore delle economie emergenti. A questi Paesi è consentito, ad esempio, di beneficiare di tempi più lunghi per implementare gli accordi e di godere di varie forme di aiuto per incrementare le opportunità commerciali e gestire pratiche negoziali ed eventuali controversie. Sono individuate anche misure di supporto nell’adozione degli standard tecnici e ogni anno si svolgono centinaia di missioni di cooperazione tecnica rivolte ai Paesi in via di sviluppo.

Pictet_20200720_WTO

Fonte infografica: Pictet AM Italia