ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Ricevi gli ultimi aggiornamenti dal mondo Pictet!

Finanza Comportamentale

PIC e PAC: quali sono le differenze

Agosto 2018

Sono due modalità di investimento diverse, per chi ha situazioni di partenza differenti. Ma non sono in contrasto tra loro.

PIC e PAC sono due sigle familiari per gli investitori, che identificano modalità di investimento con differenze notevoli tra loro.
 
PIC sta per Piano di investimento di capitale: con questo termine si intende l’investimento in un’unica soluzione di una certa somma. Il PAC invece è il Piano di accumulo del capitale, ovvero un investimento dilazionato nel tempo attraverso piccole rate. L’obiettivo tipico di chi sottoscrive un PAC è, nel medio-lungo periodo, raggiungere un capitale maggiore della somma dei risparmi periodici effettuati. Il primo caso, quindi, è ideale per chi ha molta liquidità da investire nell’immediato, come chi va in pensione o eredita una somma. Il secondo caso è ideale per chi intende accumulare capitale nel tempo ma non ne dispone nell’immediato.

I due strumenti si differenziano anche per il livello di rischio. Se si investe un certo capitale in un’unica soluzione, come nel caso del PIC, si deve essere in grado di sopportare un rischio maggiore. Il PAC, invece, vista la modalità di investimento periodica (mensile, trimestrale ecc.), consente di “spalmare” il rischio, riducendo la probabilità di acquistare nei momenti meno favorevoli. Investire gradualmente, con un PAC, è quindi tendenzialmente meno rischioso che investire tutto in una volta, con un PIC.
 
Spesso PIC e PAC, però, non sono in contrasto. È comune che un investitore inizi a investire con un capitale precedentemente accumulato tramite un PIC, e poi investe somme inferiori “a rate” tramite un PAC.
 
Come sempre, la variante importante è stare molto attenti ai costi. Entrambe le soluzioni tuttavia prevedono costi, rendimenti e rischi che variano sulla base delle asset sui quali si è deciso di investire. L’investitore dovrà valutare quale delle due soluzioni meglio si coniuga coi propri obiettivi e capire in che cosa si investe e quali sono i costi. Chiedere consulenza professionale, come sempre, può aiutare nella scelta.
PictetPerTe_GuidaFinanza_PICPAC

Fonte infografica: Pictet AM Italia