ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Ricevi gli ultimi aggiornamenti dal mondo Pictet!

Sostenibilità ambientale

Energie rinnovabili: i trend di mercato del 2019

Febbraio 2019

La domanda di energia pulita e le opportunità di investimento continueranno a crescere, anche grazie alla riduzione dei costi tecnologici. A guidare il mercato sarà il fotovoltaico. Occhio anche all'eolico offshore cinese.

Quali sono le prospettive del mercato delle energie rinnovabili per il 2019? Se la domanda di carbone rimarrà stabile, con il calo in Europa, Stati Uniti e Cina e la crescita indiana e di altri Paesi asiatici, quella di energia verde al contrario continuerà a crescere. Così come le opportunità di investimento. Basti pensare che, anche secondo l’Energy Outlook 2019 del colosso petrolifero BP, quest’anno l’85% della crescita dell’approvvigionamento energetico sarà garantita attraverso rinnovabili e gas, che entro il 2040 diventeranno le principali fonti di produzione di energia a livello mondiale.

La prima buona notizia è che i costi, a partire da quelli tecnologici, continuano a scendere. Secondo quanto riportato dal Financial Times, i costi dell’elettricità rinnovabile e dello stoccaggio energetico continueranno a diminuire nel 2019, con un enorme impatto sugli investimenti globali nella produzione di energia. Anche nelle economie emergenti, dove l’impatto ambientale resta una preoccupazione di secondo piano rispetto ai vantaggi economici, l’energia eolica e solare hanno oltrepassato non a caso i combustibili fossili per aggiunta di nuova capacità nella produzione.

In particolare, secondo gli analisti, per il fotovoltaico sarà un anno da record. Secondo IHS Markit, si registrerà quest’anno una crescita di circa il 13% rispetto al 2018, che dovrebbe corrispondere a 123 GW di nuova capacità installata a livello mondiale. Gli interventi governativi della Cina sugli incentivi fotovoltaici hanno fatto sentire da subito i loro effetti sulla crescita solare globale. Cresceranno anche Argentina, Egitto, Sud Africa, Spagna e Vietnam. Per gli Usa, è prevista una crescita annuale del 28% anche grazie al traino dei crediti d’imposta sugli investimenti in scadenza.

Per quanto riguarda l’eolico, da monitorare la Cina, che ha investito 18 miliardi di dollari per lo sviluppo di 24 impianti eolici offshore con l’obiettivo di ridurre la sua dipendenza delle fonti fossili. Risultano invece in calo, a livello globale, le installazioni di impianti eolici onshore, con una forte concentrazione del mercato, dove le prime quattro industrie da sole coprono oltre la metà della produzione di turbine.

Più dinamico risulta il mercato delle auto elettriche. Le vendite continueranno a salire: secondo l’Energy Outlook di Bloomberg, i veicoli leggeri venduti nel 2019 saranno 2,1 milioni, in rialzo del 64% rispetto al 2018, portando il numero totale di veicoli elettrici sulle strade a 5,4 milioni. Ma, avvertono, gli e-veicoli resteranno ancora una piccola fetta di mercato almeno fino alla fine degli anni Trenta.