I am Article Layout

Ora la lettura: Termometro macroeconomico 01-07.07.2019



Scegli il tuo profilo:

Questo contenuto è riservato a Consulente finanziario.

Hai sbagliato selezione e sei un Istituzionale & Wholesale o Privato?

Luglio 2019

Termometro macroeconomico 01-07.07.2019

È disponibile un aggiornamento settimanale dei principali avvenimenti economici e degli indicatori del calendario economico di maggior interesse.

01

Di cosa si tratta

Negli ultimi mesi è diventato sempre più importante e necessario analizzare considerare l’andamento dei mercati finanziari a partire dagli sviluppi macroeconomici e geopolitici globali. 
Per questo portiamo alla vostra attenzione un nuovo aggiornamento realizzato su base settimanale dei principali avvenimenti a livello globale insieme agli indicatori del calendario economico di maggiore interesse, riassunti in pillole per consentire una semplice e immediata comprensione della “temperatura” macroeconomica globale.

Il termometro rappresenta anche un valido strumento per permettere all’investitore finale di aumentare la conoscenza dei concetti base della finanza attraverso il glossario e la guida alla finanza del nostro portale dedicato all’educazione finanziaria Pictet per Te.

Sperando sia di vostro interesse vi invitiamo a farci pervenire via mail spunti e riflessioni per migliorare Il termometro macroeconomico a partire dalle vostre routine professionali.

02

La settimana in pillole

24 - 30 Giugno 2019

Il weekend è stato segnato dal G-20 di Osaka (Giappone), da cui sono arrivati segnali distensivi sul fronte della guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina.
I leader dei due Paesi, rispettivamente Donald Trump e Xi Jinping, hanno infatti raggiunto un accordo per una tregua e per far ripartire le negoziazioni (gli Stati Uniti hanno momentaneamente bloccato l’imposizione di tariffe più alte su $300 miliardi di merci cinesi e rimandato nuove misure restrittive contro il colosso tecnologico cinese Huawei).

A livello geopolitico, domenica ha visto un altro evento storico: Donald Trump è stato il primo Presidente degli Stati Uniti ad attraversare il confine nordcoreano, in occasione di un incontro con il dittatore Kim Jong Un che ha fatto ripartire le trattative tra i due Paesi sul nucleare.

L’economia statunitense nel primo trimestre è cresciuta ad un ritmo sostenuto del 3.1%.
Le tensioni commerciali hanno impattato però sulla fiducia dei consumatori negli Stati Uniti, che, dopo 3 mesi consecutivi di risalita, a giugno è scesa più di quanto atteso, segnando il livello più basso da settembre 2017 (121.5).

Nell’eurozona, il dato sull’economic sentiment ha mostrato ancora segnali di debolezza dell’economia della regione, inducendo a pensare che una mossa accomodante da parte della BCE sia sempre più probabile, tenuto conto anche di un’inflazione ancora lontana dal target del 2% (stabile all’1.2%).
Intanto, vanno avanti ad oltranza le discussioni tra i capi di Stato e di Governo dei Paesi dell’UE per la nomina del Presidente della Commissione Europea, con l’olandese Frans Timmermans nell’occhio del ciclone, ma la cui candidatura non ha raccolto il consenso dei Paesi del Centro-Europa (Polonia, Ungheria, Repubblica Ceca e Slovacchia) e dei partiti di centro-destra.

03

Occhi puntati su...

01 - 07 Luglio 2019

Essendo la prima settimana del mese, nei prossimi giorni assisteremo alla pubblicazione di una serie di dati macroeconomici, in particolare quelli relativi al settore manifatturiero degli Stati Uniti e dell’eurozona.
La settimana si concluderà con i dati relativi al mercato del lavoro statunitense, non-farm payrolls del mese di giugno e tasso di disoccupazione (le attese lo proiettano stabile al livello del 3.6%).

A livello politico, in Europa si cercherà un candidato alla Presidenza della Commissione Europea che possa godere del sostegno del neo-eletto Parlamento.
In contemporanea, la Commissione Europea discuterà sull’opportunità di avviare una procedura disciplinare contro l’Italia per l’incremento del debito pubblico.

Questa settimana vedrà anche il meeting dei Paesi dell’OPEC (e dell’OPEC+) che fisseranno la politica di produzione del petrolio da attuare da qui fino a fine anno.

04

Calendario economico

termometro10207
termometro20207

Fonte: Pictet Asset Management