Scegli il tuo profilo:

Questo contenuto è riservato a Privato.

Hai sbagliato selezione e sei un Istituzionale & Wholesale o Consulente finanziario?

Strategie absolute return: cosa sono

Una strategia absolute return mira a conseguire rendimenti reali positivi indipendentemente dai mercati.

Viene da pensare che questo sia l’obiettivo della maggior parte dei gestori. In realtà, molto spesso, l’attività di asset management si basa su dati relativi, non assoluti. La performance, quindi, è misurata rispetto a un benchmark, un indice o addirittura rispetto ai concorrenti. Utilizzando come parametro i rendimenti relativi, per essere un gestore “vincente” basta perdere meno dei concorrenti o dell’indice e non serve conseguire guadagni reali. I gestori di strategie absolute return non possono contare su quest'ancora di salvezza. Il termine “absolute”, infatti, indica un risultato quantificabile tenendo conto solo del proprio investimento e non dell’andamento degli altri operatori. Si sa, non si vive di rendimenti relativi.

Per conseguire rendimenti reali in un contesto di mercato in costante cambiamento bisogna ricorrere a sofisticate tecniche di investimento. Tuttavia, i vantaggi di una strategia absolute return sono estremamente semplici: un quadro chiaro dell’effettivo valore aggiunto dal gestore, la certezza dei risultati raggiunti sulla base dei propri obiettivi e non di quelli del settore, l’accesso a strumenti e tecniche d’investimento di comprovata efficacia al fine di minimizzare il rischio di ribasso.

Questioni da affrontare con il tuo consulente:


Come detto, le strategie absolute return si avvalgono di sofisticate tecniche di investimento come vendita allo scoperto, future, derivati e opzioni. Per approfondire questi concetti, consulta il nostro glossario cliccando sul termine in questione o rivolgiti al tuo consulente.

Le strategie absolute return possono presentare maggiori rischi rispetto ad altri stili di investimento, pertanto chiedi al tuo consulente se si adattano al tuo profilo di rischio.