Scegli il tuo profilo:

Questo contenuto è riservato a Privato.

Hai sbagliato selezione e sei un Istituzionale & Wholesale o Consulente finanziario?

L’opinione dell’esperto Laura Cozzi sull'accordo di Parigi

Dicembre 2015

Laura Cozzi, Vice Direttore della Direzione Economia Energetica Globale dell’Agenzia Internazionale per l’Energia e delegata a COP21.

L'accordo storico di Parigi darà nuovo slancio alla lotta contro il cambiamento climatico e produrrà trasformazioni in tutti i Paesi del mondo. Ci aiuterà ad accelerare la trasformazione del settore energetico globale, attualmente responsabile dei due terzi delle emissioni di gas effetto serra, focalizzando l'attenzione sull'efficienza energetica e le fonti di energia rinnovabile.

Il ruolo dei combustibili fossili diminuirà, ad eccezione del gas (il più pulito), il cui uso dovrebbe aumentare perché è un combustibile che aiuta a controbilanciare l'energia rinnovabile proveniente da fonti intermittenti, quali l'energia solare e quella eolica, carenti quando non splende il sole o quando non soffia il vento. 

Si tratta di una trasformazione che richiede investimenti di miliardi di dollari: l'accordo di Parigi crea un contesto chiaro atto a garantire che gli investimenti saranno incanalati verso l'energia pulita, l'efficienza energetica e le fonti rinnovabili.  Inoltre stabilisce una roadmap per definire il ruolo dei governi e dare al settore privato la fiducia necessaria per investire.