Scegli il tuo profilo:

Questo contenuto è riservato a Privato.

Hai sbagliato selezione e sei un Istituzionale & Wholesale o Consulente finanziario?

Nutrizione: investire nel futuro dell’alimentazione

Febbraio 2018

Contribuire alla prevenzione e alla cura delle malattie attraverso l’alimentazione1

La nostra strategia Nutrition investe in società che sviluppano soluzioni che contribuiscono a migliorare la qualità e la sostenibilità delle future riserve alimentari globali. Fra le soluzioni figurano innovazioni in grado di migliorare la produttività agricola, incrementare l’efficienza nel trasporto e nella trasformazione degli alimenti e massimizzare le proprietà nutrizionali del cibo.

1. Agricoltura

I costanti progressi nelle pratiche agricole, tra cui un utilizzo più efficiente dei terreni, saranno fondamentali per ottenere la necessaria quantità e qualità degli alimenti negli anni a venire.
Agricoltura intelligente
Le nuove tecnologie creano “aziende agricole connesse”, che contribuiscono a massimizzare la produttività tramite analisi precise, controlli e gestione delle colture.
Agricoltura intelligente

Fonte: Pictet Asset Management

Ciò tuttavia non deve avvenire a scapito della sostenibilità. Il suolo, ad esempio, è una risorsa essenziale per il 95% del cibo che produciamo. Oggi però il 33% del suolo ha subito un degrado non facilmente reversibile: possono volerci fino a 1.000 anni per avere 2–3 cm di soprassuolo fertile2.

Combattere il degrado del suolo costituirà sia un’importante sfida che un’opportunità per le società che riusciranno a offrire soluzioni efficaci, come strumenti di monitoraggio di precisione in grado di garantire un utilizzo adeguato dei fertilizzanti e correggere eventuali squilibri nel terreno. Al contempo, l’aumento del reddito nei Paesi emergenti accresce la domanda di prodotti alimentari con più alto valore nutritivo come le proteine animali, per la cui produzione sono in genere necessarie molte più risorse.

Migliori macchinari agricoli e sistemi di produzione alimentare sono essenziali a tal fine e la nostra strategia sostiene i costanti sviluppi tecnologici in quest’area. Investire in società che adottano le buone pratiche agricole consentirà di incrementare l’efficienza e di ridurre gli sprechi e i costi grazie a economie di scala.

2. Trasformazione e distribuzione

Offrire cibo di alta qualità dove necessario è fondamentale in un mondo in cui le abitudini alimentari dei consumatori stanno cambiando drasticamente.
Ogni anno, lo spreco di cibo comporta un costo per l’economia stimato in USD 750 miliardi. – FAO

Oggi, il 50% del tempo dedicato ai pasti negli USA riguarda gli snack; ciò rende difficile seguire una dieta bilanciata.

Avremo tutti un ruolo da giocare, dai produttori ai distributori, fino ai consumatori. E il cambiamento è particolarmente necessario sul fronte dell’aumento dell’efficienza volto alla riduzione degli sprechi.

Lo spreco di cibo si verifica durante raccolto, trasformazione, trasporto e stoccaggio, pertanto le società hanno molte opportunità di incrementare l’efficienza. Tra le innovazioni allo studio rientrano imballaggi antimicrobici che contribuiscono a evitare danni durante il trasporto e a garantire la sicurezza alimentare e sensori innovativi inseriti nelle confezioni che permettono di evitare errori circa la data di scadenza, così da ridurre l’enorme quantità di cibo che viene gettato via dai consumatori.

3. Cibo

I progressi nella produttività agricola e nella distribuzione alimentare sono da sempre più focalizzati sull’apporto calorico piuttosto che sulla qualità del cibo. Ciò ha comportato un maggior consumo di cibo industriale, con effetti collaterali, quali in particolare l’eccessivo consumo di zucchero, considerato una delle principali cause della diffusione dell’obesità a livello globale.
Circa il 20% della popolazione mondiale soffre di un’alimentazione inadeguata. – FAO
La fame nel mondo, la malnutrizione e l’obesità costano migliaia di miliardi di dollari in spese sanitarie e mancata produttività. Ripristinare corrette pratiche nutrizionali è un obiettivo da perseguire non solamente attraverso una catena di distribuzione più efficiente, ma anche con la produzione di alimenti arricchiti di micronutrienti salutari, la sensibilizzazione dei consumatori tramite etichette più chiare e l’aggiornamento delle normative in materia di sicurezza alimentare. Sia nei Paesi avanzati che in quelli emergenti, la crescente attenzione alla salute sta modificando l’atteggiamento di consumatori e autorità, portandoli a prediligere alimenti con un migliore contenuto nutrizionale. Le società impegnate in tale transizione mediante lo sviluppo di prodotti alimentari di qualità elevata tramite l’utilizzo di ingredienti migliori, la riformulazione degli alimenti, test, controlli qualità o certificazioni, dovrebbero beneficiare della crescente importanza attribuita alla salute, all’approvvigionamento di cibo e ai processi di trasformazione alimentare.

Cibo per la mente

La nostra strategia Nutrition coglie le opportunità offerte dalle soluzioni, e non dai problemi, in campo alimentare. In funzione di tale approccio positivo, non investiamo nelle commodity, né speculiamo sulla carenza di cibo. Ci concentriamo piuttosto sulle società impegnate ad assicurare il futuro approvvigionamento di prodotti alimentari a livello mondiale, che rappresentano un’opportunità di investimento sostenibile a lungo termine.