Scegli il tuo profilo:

Questo contenuto è riservato a Privato.

Hai sbagliato selezione e sei un Istituzionale & Wholesale o Consulente finanziario?

Qualche riflessione sull’absolute return fixed income

Gennaio 2018

Patricia Schuetz, Senior Client Portfolio Manager

Esistono alternative ai fondi obbligazionari tradizionali. E gli investitori che temono tassi d’interesse in salita dovrebbero prenderle in considerazione.

Forse non hanno lo stesso fascino delle azioni, ma le obbligazioni sono uno strumento davvero essenziale per molti investitori. Perché svolgono diversi ruoli importanti. In qualità di prestiti fruttiferi a governi e società, totalmente ripagati ad una specifica data, le obbligazioni si sono dimostrate una fonte di reddito affidabile. In più, tendono ad essere meno volatili rispetto alle azioni e offrono una buona tenuta in periodi di flessione economica. Quindi il loro inserimento in un portafoglio di investimento può fornire quella stabilità tanto ricercata, soprattutto in un contesto economico e finanziario incerto.

Si profilano, tuttavia, segnali secondo i quali in futuro le obbligazioni potrebbero faticare ad offrire questo stesso livello di protezione. Grazie alle politiche attuate dalle banche centrali in tutto il mondo, volte a contenere la crisi del debito del 2008, cresce sempre più il numero di obbligazioni diventate molto costose, e parecchie di queste adesso pagano livelli di reddito molto bassi rispetto al prezzo. Ciò significa che, una volta che le banche centrali avranno aumentato i tassi a livelli più normali, o l’inflazione sarà aumentata, le obbligazioni potrebbero subire un brusco crollo in termini di valore. In altre parole, ciò che tradizionalmente era una sicurezza, ora potrebbe non esserlo più così tanto.  

Con questo non intendiamo dire che gli investimenti in obbligazioni siano da evitare. Piuttosto, è un invito per gli investitori a considerare in modo diverso l’investimento obbligazionario. Un modo per continuare a garantirsi i benefici tradizionali delle obbligazioni è rivolgersi ai fondi absolute return. Si tratta di fondi che offrono rendimenti più stabili nelle diverse fasi del ciclo economico. Di norma, mirano ad un livello specifico di rendimento in un preciso arco temporale, prefiggendosi, ad esempio, di superare di un certo ammontare l’inflazione o il tasso d’interesse sui risparmi su un periodo di tre anni.

percorsi più lineari: i fondi absolute return fixed income mirano a generare rendimenti più stabili rispetto ai fondi tradizionali

Confronto tra le traiettorie di rendimento, a soli fini illustrativi

approccio di tipo absolute return
Fonte: Pictet Asset Management

In termini generali, i fondi obbligazionari absolute return si distinguono per tre aspetti rispetto ai fondi obbligazionari tradizionali:

Investono in un’ampia gamma di Paesi, società e valute
I fondi obbligazioni absolute return non si limitano ad una particolare categoria di investimento obbligazionario. Gettano la loro rete in un braccio di mare ampio, cercando gli investimenti migliori nel ventaglio più ampio possibile di Paesi, società e valute. La logica di questo approccio è chiara: l’esperienza ci dice che quanto più sono diversificati i nostri investimenti, tanto più è facile superare le fasi di picco del ciclo economico. 

Il controllo dei rischi come modo per realizzare rendimenti
I fondi obbligazionari absolute return considerano il rendimento e il rischio come facce diverse della stessa medaglia. Pertanto attribuiscono un’alta priorità al controllo dei rischi associati alle obbligazioni. Si tratta di un approccio che può aiutare a ridurre la volatilità a cui gli investitori di norma assistono da un anno all’altro.  

Utilizzo di tecniche d’investimento sofisticate
Dato che i fondi obbligazionari absolute return mirano a proteggere gli investimenti dagli effetti peggiori delle oscillazioni di mercato, si avvalgono di strumenti finanziari appositamente studiati per questo scopo. Si tratta di strumenti, per la maggior parte derivati, che sono stati utilizzati dai professionisti degli investimenti per anni come mezzo per controllare  o eliminare i rischi indesiderati nei momenti in cui l’economia o i mercati prendevano la via peggiore.

Data la loro attenzione alla preservazione del capitale in fasi di stress di mercato, i fondi obbligazionari absolute return possono offrire la desiderata stabilità ad un portafoglio d’investimento.

Ovviamente, i fondi obbligazionari absolute return si addicono a tutti gli investitori. Sono indicati, in linea di massima, per coloro che sono disposti a sacrificare parte degli utili in fase di crescita dei mercati in cambio di una maggiore protezione nei periodi di turbolenza. Contemporaneamente, è possibile che le strategie obbligazionarie absolute return non riescano ad offrire rendimenti sempre positivi nel breve periodo.

Ciononostante, grazie ai loro tratti distintivi, i fondi absolute return fixed income possono offrire la desiderata stabilità ad un portafoglio d’investimento. È un aspetto che gli investitori non dovrebbero sottovalutare.