I am Article Layout


Scegli il tuo profilo:

Questo contenuto è riservato a Istituzionale & Wholesale.

Hai sbagliato selezione e sei un Consulente finanziario o Privato?

ChinaGlassBridge_heroes_iStock_201905.jpg

Cina e mercati emergenti - alla guida dell'economia globale

Giugno 2019

La Cina e la fine del savings glut

Il savings glut ovvero l'abbondanza di risparmio che ha dato vita alla crisi finanziaria del 2008 è un fenomeno che sta scomparendo. Il contributo smisurato della Cina a questa tendenza ha dimostrato la sua capacità di trasformazione dei mercati finanziari mondiali.

Un mondo più bilanciato? Per anni, i paesi in via di sviluppo in Asia e le società esportatrici dell'area del Golfo hanno risparmiato più di quanto abbiano speso. A questo squilibrio, che l'ex Presidente della Federal Reserve statunitense Ben Bernanke aveva descritto con la famosa espressione di “global savings glut”, è stata imputata la depressione dei tassi d’interesse statunitensi e l'incoraggiamento al ricorso a prestiti speculativi -- un fattore che ha contribuito alla crisi finanziaria del 2008. Questa abbondanza è in rapido dissolvimento. I risparmi globali, come percentuale del PIL, hanno raggiunto il picco nel 2014 e da allora sono in contrazione.

Al centro di questa tendenza c'è la Cina. Che è il motivo per cui questo fenomeno potrebbe rivelarsi rivoluzionario per alcuni Paesi e mercati di attivi ben oltre la seconda maggiore economia al mondo.

Scaricate la pubblicazione completa sulle previsioni di investimento e di mercato