I am Article Layout


Scegli il tuo profilo:

Questo contenuto è riservato a Intermediario e Istituzionale & Wholesale.

Hai sbagliato selezione e sei un Privato?

Global environmental opportunities

Global Enviromental Opportunities: la biodiversità nei portafogli

Maggio 2019

In che modo i vostri investimenti incidono sulla biodiversità?

Investitori state attenti: la perdita di biodiversità è una minaccia seria quanto il cambiamento climatico. Il nostro modello rivela il tasso al quale i diversi settori stanno spingendo le specie all'estinzione.

Circa 250 milioni di anni fa, quasi il 96% delle specie animali e vegetali è scomparsa, a seguito di quella che è stata considerata la più vasta estinzione di massa sulla Terra.

Nota come “the Great Dying”, ovvero la Grande Moria, la catastrofe fu causata da una serie di disastri naturali, tra cui un'enorme eruzione vulcanica in Siberia, che immise migliaia di tonnellate di biossido di carbonio nell'atmosfera, aumentando la temperatura del pianeta di 10 gradi centigradi.

In modo preoccupante, gli scienziati ritengono che stiamo attualmente vivendo la sesta ondata di estinzione. E a differenza delle cinque precedenti, questa è causata quasi esclusivamente dall'uomo.

Una relazione di riferimento dell'ONU ha evidenziato che attività umane come l'estrazione di risorse e l'agricoltura intensiva sono responsabili di una perdita di diversità biologica catastrofica e senza precedenti. La relazione avvertiva che un terzo di tutte le specie anfibie e dei coralli che formano le barriere, 1000 razze addomesticate di mammiferi utilizzati per la produzione di cibo e per l'agricoltura e circa il 10% degli insetti sono in pericolo.

In tutto, un milione di specie è a rischio imminente di estinzione, danneggiando gli ecosistemi essenziali per l'esistenza della vita umana sulla Terra.

Il problema è che la protezione della biodiversità non è in cima all'elenco, quando si tratta di priorità ambientali delle grandi industrie. Così come è stato per l'importanza di ridurre le emissioni di carbonio, la maggior parte delle aziende non considera nemmeno la perdita di specie come una responsabilità aziendale.

Si tratta di un atteggiamento pericolosamente miope. Come indicano le nostre ricerche, le aziende – e i loro investitori – devono prestare alla biodiversità la stessa attenzione che dedicano all'impronta ecologica.

Nella nostra analisi, che qui di seguito descriviamo in dettaglio, utilizziamo due strumenti di misura dell'impatto ambientale riconosciuti a livello mondiale – il processo Planetary Boundaries (PB, ovvero il processo che descrive i confini planetari) e la Life Cycle Analysis (LCA, ovvero l'analisi del ciclo di vita) – per quantificare il contributo delle aziende alla perdita di specie biologiche.

Affinché i cambiamenti della biodiversità rimangano entro livelli naturali, il modello afferma che  il tasso di estinzione annua deve essere inferiore a 0,13 specie per milione per ogni miliardo di dollari USA di ricavi generati. Applicando questa matrice ai titoli che compongono l'indice MSCI All-Country World – che nel complesso lo scorso anno ammontavano a oltre 30.000 miliardi di dollari di ricavi – si scopre che le più grandi aziende al mondo stanno uccidendo specie animali e vegetali a un tasso che è 22 volte maggiore rispetto alla soglia limite. 

analysing biodiversity impact

La nostra analisi ha evidenziato che alcune delle industrie più dannose comprendono quelle che lavorano, conciano e rifiniscono le pelli, oltre a quelle che producono biocombustibili.

Investire per limitare la perdita di biodiversità

Utilizziamo lo schema PB-LCA per costruire il nostro portafoglio Global Environmental Opportunities (GEO). 

I titoli che compongono il portafoglio GEO hanno un'impronta sulla biodiversità decisamente inferiore rispetto a quelli che compongono l'indice azionario MSCI All-Country World.

Tasso di estinzione di specie per milioni/anno per migliaia di miliardi di dollari di ricavi annui

Impatto dell'estinzione

Fonte: Pictet Asset Management

Ecco come funziona la strategia Global Environmental Opportunities di Pictet:

  • La strategia investe nelle azioni di società che stanno contribuendo in maniera attiva alla salvaguardia delle risorse naturali del pianeta.
  • Gli investimenti vengono selezionati a partire da un vasto universo composto dalle 3500 società quotate in borsa più responsabili a livello ambientale, ovvero aziende che rispettano i criteri del nostro processo PB-LCA proprietario.
  • La strategia è un portafoglio concentrato di 50-60 titoli di aziende che operano in settori quali il controllo dell’inquinamento, la fornitura idrica, le energie rinnovabili, la gestione dei rifiuti e l’agricoltura sostenibile.
  • Con un profilo di rischio/rendimento simile a quello di una strategia di investimento orientata alla crescita, la strategia Global Environmental Opportunities di Pictet AM può essere utilizzata per completare la componente azionaria all’interno di un portafoglio globale.