ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Ricevi gli ultimi aggiornamenti dal mondo Pictet!

Initial Coin Offering (ICO)
Initial Coin Offering (ICO) Le Initial Coin Offering, ICO, sono una tipologia di finanziamento sotto forma di crowdfunding, utilizzata da startup o da chi intende realizzare un determinato progetto nell’ambito della Blockchain o delle criptovalute. Per reperire un finanziamento, si propone al pubblico un progetto con la vendita di monete o token digitali (collegati a smart contract) da cedere, a fronte di un corrispettivo, ai soggetti finanziatori. Per l’acquisto vengono usate criptovalute tradizionali, promettendo che monete e token venduti, che al momento della ICO non hanno alcun valore, avranno invece un valore in futuro. Il rapporto di Autonomous dedicato alle ICO utilizza la metafora del casinò per spiegarle: «Immaginate che per finanziare l’apertura di un casinò, si vendano le fiches prima dell’apertura, anticipando l’uso delle fiches stesse e creando un valore economico. Gli acquirenti inizieranno a scambiare queste fiches sulla base delle previsioni sul valore del casinò, sull’affluenza di giocatori e sul numero dei possessori delle fiches». Il termine ICO è stato mutuato dalle IPO, Initial Public Offering. Le ICO, però, non hanno alcuna regolamentazione terza e non garantiscono alcun guadagno o diritto futuro. La prima ICO risale al 2013 per il lancio della criptovaluta Mastercoin. Ma oggi ormai vengono usate per qualsiasi scopo.