I am Article Layout


Scegli il tuo profilo:

Questo contenuto è riservato a Istituzionale & Wholesale e Privato.

Hai sbagliato selezione e sei un Consulente finanziario?

Un partner responsabile
Economia responsabile

La cosa giusta da fare

La responsabilità va di pari passo con un approccio collaborativo di lungo termine. Per noi significa avere un senso di responsabilità e integrità non solo verso la generazione presente, ma anche verso le generazioni future, l’economia reale e il mondo nel suo complesso.

Crediamo in un capitalismo responsabile e adottiamo una visione olistica che tiene in considerazione le complesse interazioni tra economia, società e ambiente.

Siamo convinti che le considerazioni ESG (ovvero di natura ambientale, sociale e di governance) possano aiutarci ad adottare decisioni d’investimento migliori e a lungo termine per i nostri clienti.

Incoraggiati dalle nostre convinzioni, abbiamo creato per i nostri clienti una gamma di strategie azionarie ambientali e sociali innovative, tra le prime ad essere lanciate e con la maggiore diffusione sul mercato odierno, come Pictet-Water, lanciata nel 2000.

Riteniamo che il nostro ruolo istituzionale vada molto oltre il semplice conseguimento di rendimenti finanziari. Il nostro obiettivo è creare un impatto positivo nel mondo attraverso un approccio responsabile agli investimenti e una gestione che valorizzi tutte le parti interessate.

Laurent Ramsey
Laurent Ramsey, Managing Partner and Co-CEO
Sapevate che… ? Nel dicembre 2020 il valore patrimoniale dei fondi sostenibili europei ha raggiunto i
1000 mld
di Euro: un aumento di circa il 52% rispetto all'anno precedente
Fonte: Morningstar, European Sustainable Funds Landscape: 2020 in Review, febbraio 2021

La responsabilità è nel nostro DNA

Nel video di seguito, Marie-Laure Schaufelberger, Head of Group ESG and Stewardship del Gruppo Pictet, spiega perché il nostro modello di business e la nostra governance unica hanno creato una cultura di pensiero a lungo termine intrinsecamente legata alla sostenibilità. Esamina, inoltre, le sfide maggiori per il settore finanziario: abbiamo bisogno di dati ESG solidi e di un cambiamento di mentalità per garantire che le pratiche sostenibili diventino parte integrante del pensiero degli investitori.

Scopri di più sulla visione responsabile del Gruppo Pictet e sulle sue 10 leve d'azione:
LevelsAction.jpg

La responsabilità è insita in ogni cosa che facciamo, a cominciare dal contesto d’investimento.

1. Integrazione dei fattori ESG nei processi di investimento e nella gestione del rischio

L'integrazione dei fattori ESG e dei rischi per la sostenibilità è diventata la norma nei nostri processi di investimento. Nel corso della valutazione degli emittenti, sia societari che sovrani, includiamo i fattori ambientali, sociali e di governance in ogni fase della ricerca, delle decisioni di investimento e della gestione del rischio.

2. Prodotti e soluzioni responsabili

Sviluppiamo di continuo strategie di investimento tese a fornire capitale alle aziende che mirano ad avere un impatto positivo sulla società o sull'ambiente. Sosteniamo inoltre le aziende che si impegnano a mitigare le conseguenze negative dei loro prodotti, servizi, attività e catene di fornitura.

3. Gestione attiva

Ci impegniamo a interagire con gli emittenti che non soddisfano le nostre aspettative, in modo diretto o collaborando con altri investitori. Se necessario, siamo disposti a rivolgerci ai rappresentanti del Consiglio di amministrazione, a votare contro il management o a sostenere le risoluzioni degli azionisti. A seconda della gravità del problema e della capacità o volontà degli emittenti di adottare standard di best practice generalmente accettati, possiamo optare per la vendita dell'investimento. 

4. Informativa al cliente

Segnaliamo le caratteristiche ESG dei portafogli clienti e l'impatto delle attività di azionariato attivo ogniqualvolta siano disponibili i dati pertinenti. In caso di mancanza di dati, incoraggiamo gli emittenti a redigere i rendiconti nel rispetto degli standard internazionali.

5. Ricerca e leadership di pensiero

Siamo strenui difensori dell'investimento responsabile e svolgiamo un ruolo attivo nel sostenere le aziende che promuovono la finanza responsabile e gli investimenti sostenibili. Inoltre, consideriamo sia parte della nostra missione educare gli investitori a pratiche di investimento responsabili e sostenibili, motivo per cui utilizziamo la nostra esperienza nei temi ambientali e sociali chiave per pubblicare ricerche mirate e contribuire alla sensibilizzazione e alla raccolta del capitale per una transizione sostenibile.

Riflettori puntati sulla nostra scheda di valutazione ESG

Durante la valutazione degli emittenti societari, includiamo dati ambientali, sociali e di governance di alta qualità in ogni fase della nostra ricerca, delle decisioni di investimento e della gestione del rischio. Abbiamo sviluppato una nostra scheda di valutazione ESG specifica che illustra i rischi e le opportunità ESG per informare le decisioni di investimento e attività di azionariato attivo. 
ESG.jpg

Riflettori puntati sulle nostre strategie di investimento responsabile

Le nostre strategie con profilo ESG superiore (corrispondenti all’art.8 del regolamento SFDR*) tengono conto di fattori ESG come i rischi di sostenibilità e gli effetti negativi principali, e promuovono le caratteristiche ambientali e/o sociali.

Per gli investitori che desiderano avere un impatto specifico e misurabile, le nostre strategie a impatto positivo (corrispondenti all'art. 9 del regolamento SFDR*) tengono conto dei fattori ESG e si concentrano su attività che contribuiscono a obiettivi ambientali o sociali, ad esempio fornendo soluzioni al cambiamento climatico, alla transizione energetica o alla carenza idrica.

Clicca qui per saperne di più sulla nostra gamma di prodotti

Le strategie di investimento responsabile in Pictet Asset Management
RI_SFDR.jpg

*Regolamento (UE) 2019/2088 del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 27 novembre 2019, relativo all'informativa sulla sostenibilità nel settore dei servizi finanziari (SFDR).
**Fattori ESG: rischi per la sostenibilità ed effetti negativi principali

 

Qual è la motivazione principale che la spinge a investire in strategie sostenibili?

Scarica la brochure sull'investimento responsabile per saperne di più sul nostro approccio (disponibile solo in inglese)
Alcuni dati chiave
stewards.jpg
In che modo i rischi ESG sono integrati nella ricerca fondamentale e nelle decisioni d'investimento quotidiane?
I dipendenti di Pictet Asset Management condividono l'impegno verso l'investimento responsabile.

Pictet Asset Management, novembre 2019


Gestione attiva

Gestione attiva delle partecipazioni: voto per procura e attività di collaborazione su tematiche ESG

In qualità di gestore attivo, siamo fortemente convinti che tenere presenti le considerazioni ESG (ovvero di natura ambientale, sociale e di governance) possa aiutarci ad adottare decisioni d’investimento a lungo termine migliori per i nostri clienti. Inoltre, crediamo nel potere degli investitori di innescare il cambiamento positivo. Ciò comporta esercitare i nostri diritti di voto sistematicamente nel migliore interesse dei nostri clienti e impegnarci direttamente con le società in cui investiamo quando abbiamo preoccupazioni legate ai fattori ESG.

Nel nostro più recente report sull'investimento responsabile presentiamo i dati chiave e l'analisi sulla nostra attività di voto per procura e di collaborazione attiva riguardo a tematiche ESG. È nostro desiderio portare avanti le nostre attività legate all'azionariato attivo, sia a livello bilaterale, sia attraverso la collaborazione con partner di settore.

Riteniamo che sfruttare il potere degli investitori di innescare il cambiamento positivo contribuisca a modellare una forma di capitalismo più sostenibile.

Eric Borremans
Eric Borremans, Head of Environmental Social & Governance

 

Leggi la relazione completa (disponibile solo in inglese)

Cambiamento climatico

Diciamo addio a un gigante che sta scomparendo
Marina Weishaupt, Un gigante che sta scomparendo

Una volta, il ghiacciaio del Rodano era ancora più impressionante, si estendeva dalla cima del cosiddetto Tieralplistock (3.383 m) e arrivava sino a valle.

Il cambiamento climatico è un tema che costituisce il fondamento del programma alla base del nostro coinvolgimento. Riteniamo che il cambiamento climatico possa presentare rischi significativi per i nostri portafogli e per i nostri valori patrimoniali nel breve, medio e lungo termine. Pertanto, sosteniamo l'Accordo di Parigi e la necessità che il mondo effettui la transizione verso un'economia a basse emissioni di carbonio, coerente con l'obiettivo di mantenere l'aumento della temperatura media globale ben al di sotto dei 2° Celsius rispetto ai livelli preindustriali.

Un'attenzione particolare è inoltre rivolta al sostegno per le iniziative volte a porre fine alla produzione di energia dal carbone. Ci impegniamo sistematicamente affinché le società più importanti che investono in questo settore pongano fine a nuovi impegni in attività legate al carbone e stabiliscano un piano di transizione verso emissioni di carbonio più basse, in linea con l'Accordo di Parigi sul cambiamento climatico.

Impegno con gli emittenti societari

Attraverso il nostro programma di impegno attivo, cerchiamo di concentrarci sugli emittenti societari con lacune sostanziali su determinati fattori ESG, al fine di incoraggiarli ad allineare le loro politiche, procedure e comunicazioni alle migliori prassi di settore.
Nel 2020 ci siamo impegnati con 227 aziende su 272 temi ESG
esg_engagement pictet Asset Management

Fonte: Sustainalytics, Pictet Asset Management, dicembre 2020

Il nostro impegno con i management, i consulenti legali e i consigli di amministrazione delle società ha contribuito ad aumentare l'uso delle metriche ambientali negli obiettivi a lungo termine di remunerazione degli amministratori.

Lecamp Cedric
Cédric Lecamp, Senior Investment Manager

ESG in azione

Società elettrica tedesca impegnata su questioni ambientali e sociali

Abbiamo iniziato a seguire questa società all’inizio del 2019, innanzitutto per spingerla a vendere i suoi attivi legati al carbone e alla lignite. Nel corso dell’anno, la società ha rivolto la sua attività verso le rinnovabili e si è impegnata a raggiungere lo stato “carbon neutral” entro il 2040. Dopo diversi incontri bilaterali e collaborativi (attraverso la Climate Action 100+), la società ha compiuto notevoli progressi in svariati obiettivi.

Nel corso del 2020 abbiamo continuato a impegnarci bilateralmente con l'azienda.

I risultati principali includono:
1) chiarezza sugli obiettivi di decarbonizzazione, in linea con l'Accordo di Parigi e soggetti a controlli ai sensi della Science Based Targets Initiative (SBTI);
2) 
circoscrizione delle attività legate al carbone;
3) migliore incorporazione degli obiettivi ESG nella politica di remunerazione per l'alta dirigenza e il consiglio di amministrazione.

Azienda giapponese di giochi online impegnata su questioni di governance

Il nostro team giapponese si è costantemente impegnato con l'azienda per promuovere migliori pratiche di governance e miglioramenti del consiglio di amministrazione. La ripetuta assenza di cambiamenti positivi in questi ambiti e la carenza di best practice in altri, ci hanno indotto a ridurre la nostra esposizione all'azienda e a limitare i potenziali investimenti futuri.

Dialogo con gli emittenti sovrani

Brasile

Nel 2019 il nostro strategist macroeconomico ha eseguito una due-diligence in Brasile per comprendere meglio le sfide di carattere politico ed economico del Paese e per ottenere informazioni su specifiche tematiche di sviluppo sociale. La nostra ricerca ha evidenziato problemi nella qualità di gestione della spesa per l’istruzione e nella politica in materia di diversity&inclusion. Le conversazioni con il Ministro dell’Economia mostrano la volontà dell’attuale amministrazione di migliorare il contesto aziendale del Brasile e di garantire la crescita a lungo termine del Paese. È un esempio del circolo virtuoso che si instaura tra il miglioramento delle questioni ESG e il merito creditizio complessivo di un emittente sovrano.

La nostra analisi continua e il dialogo che ruota attorno a questi temi vanno avanti anche dopo l’attività di due-diligence svolta nel Paese e a volte abbiamo l’opportunità di agire in modo collaborativo con altri investitori che condividono le nostre stesse preoccupazioni. Ad esempio, nel 2019 Pictet Asset Management ha firmato una Dichiarazione degli investitori sulla deforestazione e sugli incendi boschivi in Amazzonia.

Romania

Nel settembre 2020, uno dei nostri gestori di portafoglio ha incontrato funzionari governativi rumeni in una tavola rotonda virtuale per discutere dell'attenzione del Paese verso gli obiettivi ambientali, in particolare l'emissione di green bond. In linea con l’impegno profuso dall'UE in questo senso con il suo Piano comunitario sugli obiettivi climatici 2030, l'importanza della sostenibilità come fattore di investimento sta aumentando rapidamente per noi in qualità di gestori di fondi, per i nostri clienti finali e per l'intero panorama degli investitori. La Romania sarà anche uno dei maggiori destinatari dei fondi comunitari per 750 miliardi di euro destinati alla ripresa post-pandemica: ciò fornisce i margini per sviluppare un quadro obbligazionario in linea con gli obiettivi di sostenibilità dell'UE.

Riteniamo che la situazione in Romania richieda come primo passo lo sviluppo di un quadro di riferimento verde dotato di obiettivi specifici. In definitiva, vorremmo vederlo in atto nel prossimo anno; questo sarebbe il punto di partenza per poi prendere in considerazione l'emissione di green bond.

Impegni collaborativi e partnership

  • Climate Action 100+
    Lanciata nel 2017 e guidata da investitori professionali, questa iniziativa collabora con i maggiori emittenti mondiali di gas serra e con altre aziende che dispongono di opportunità significative per guidare la transizione verso l'energia pulita e raggiungere gli obiettivi dell'Accordo di Parigi del 2015.

  • Investor Initiative for Sustainable Forests
    La "Dichiarazione degli investitori sulla deforestazione e sugli incendi boschivi in Amazzonia" invita collettivamente le società coinvolte nella deforestazione, attraverso le loro attività e catene di approvvigionamento in Brasile, a raddoppiare il proprio impegno. Inoltre, chiede di dimostrare un chiaro impegno nel porre fine alla deforestazione e nel riconoscimento dei rischi sistemici associati a tale problema.

  • Mining & Tailings Safety Initiative
    Un'iniziativa guidata dagli investitori, lanciata sulla scia del disastro della diga Brumadinho, di proprietà del colosso minerario Vale, nel gennaio 2019. Gli obiettivi principali di questa iniziativa sull'industria mineraria e materiali di scarto sono: lo sviluppo del primo database pubblico globale degli impianti di stoccaggio di rifiuti minerali tossici e la creazione di un nuovo standard globale indipendente per la sicurezza degli scarti.

  • EMPower
    L'Emerging Markets Foundation è un'organizzazione che si concentra sulla gioventù a rischio nei Paesi dei mercati emergenti. EMpower supporta una rete di 102 organizzazioni locali in 15 Paesi dei mercati emergenti per consentire ai giovani che vivono in povertà di diventare adulti istruiti, produttivi e sani.

Sapevate che… ? 545 investitori con un patrimonio gestito superiore ai
52000 mld
di USD hanno sottoscritto l'iniziativa Climate Action 100+
Fonte: Climate Action 100+, gennaio 2021
Leggi la relazione completa (disponibile solo in inglese)

Dialogo con gli emittenti sovrani

Per quanto riguarda le nostre strategie dedicate al debito sovrano dei mercati emergenti, i fattori ESG sono integrati nei modelli di rischio a livello di Paese. Il dialogo mirato con gli emittenti sovrani rientra nella nostra strategia di gestione attiva delle partecipazioni.

Gli investitori di maggior successo aiuteranno i governi a orientarsi verso un percorso che rafforzi i loro rating creditizi, offra loro il massimo accesso al mercato e migliori il patrimonio e il potenziale dei cittadini.

BartonMaryTherese_portrait_photo_201808.png
Mary-Therese Barton, Head of Emerging Market Debt

Esercizio dei diritti e delle responsabilità di voto

 

Diciamo addio a un gigante che sta scomparendo
Marina Weishaupt, Un gigante che sta scomparendo

Ogni anno fa sempre più caldo e così anche il ghiacciaio si scioglie, purtroppo, sempre più rapidamente. Ricoprire la sua superficie con del tessuto può rallentare il suo scioglimento, ma non impedirlo del tutto.

Lo scopo generale del nostro voto è quello di proteggere e promuovere i diritti e gli interessi a lungo termine dei nostri clienti in qualità di azionisti. Riteniamo che sia nostra responsabilità impegnarci con gli amministratori delle società sfidandoli a garantire che gli emittenti in cui investiamo per conto dei nostri clienti siano ben gestiti, rispettino la loro strategia e creino valore per gli azionisti. Il nostro obiettivo è sostenere una solida cultura di corporate governance, una gestione efficace delle questioni ambientali e sociali e una reportistica completa che segua standard credibili.

Il report di ShareAction Voting Matters 2020, che esamina il voto di 60 dei maggiori gestori patrimoniali mondiali in 102 risoluzioni nei dodici mesi precedenti il mese di agosto 2020, ha rilevato che Pictet Asset Management ha espresso il suo voto nell'87% delle risoluzioni. Di queste, abbiamo votato il 96% delle risoluzioni sul cambiamento climatico e il 77% sulle questioni sociali, incluso il voto nel 100% delle risoluzioni sui temi della diversità e dei diritti umani.

 

Leggi la relazione completa (disponibile solo in inglese)
Sezione educativa

Restare al passo con l'investimento responsabile

Completando i nostri moduli di e-learning è possibile apprendere di più su termini e concetti chiave, su come investire in modo responsabile e su come valutare gli investimenti responsabili.
Sapevate che… ? L'Europa e il Nord America rappresentano oltre
l'80%
del mercato ESG
Fonte: J.P. Morgan Global Equity Research, 2020

Leggi gli articoli e approfondimenti sulla nostra leadership di pensiero

I nostri partner di ricerca includono la Smith School of Enterprise and the Environment dell'Università di Oxford, lo Stockholm Resilience Centre e il Copenhagen Institute for Futures Studies.

 ClimateChangeEmergingM_Coverpage.jpg   PlanetaryBoundaries.jpg   CrumblingPillarsCover.jpg  CSRCover.jpg

Informazioni selezionate

Per saperne di più sugli investimenti sostenibili
Mi dispiace, non ci sono articoli da mostrare.

Quali sono gli obiettivi di sviluppo sostenibile (OSS) delle Nazioni Unite?

Gli obiettivi di sviluppo sostenibile sono una serie di obiettivi sociali, ambientali ed economici globali concordati dalle Nazioni Unite nel 2015 per i propri Paesi membri.

Inizialmente progettati per i responsabili politici e i governi, tali obiettivi vengono ora adottati dalle aziende per cercare di comunicare i loro sforzi e le loro credenziali in materia di sostenibilità 

Nel settore dei servizi finanziari, anche gli investitori desiderano sapere in quale modo le società presenti nel loro portafoglio sono esposte agli OSS. Finora, tuttavia, la standardizzazione nei report aziendali è minima. Alcune aziende concentrano la comunicazione solo sui propri punti di forza, conducono valutazioni a un livello molto superficiale o addirittura spacciano per "verdi" le proprie attività non sostenibili (greenwashing).

I 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite
SDGPoster-2019senzaUNemblem.jpg

Fonte: ONU, 2021

Come applichiamo questo schema in Pictet Asset Management?

In Pictet Asset Management, il nostro Team di investimento tematico identifica i temi d'investimento situati nell'intersezione dei megatrend. Le nostre strategie tematiche sulla sostenibilità seguono obiettivi di impatto compresi in misura importante dal quadro OSS. Molte delle nostre strategie tematiche sono strettamente collegate ad almeno uno o più degli OSS, sulla base della natura del loro universo d'investimento. Ciò ci consente di gettare le basi per un quadro di investimento praticabile nonostante le inefficienze nella rendicontazione degli obiettivi OSS da parte delle società. 

La serie di obiettivi delineati può costituire la base per un quadro di investimento praticabile nonostante le difficoltà nella rendicontazione e nella misurazione dell'impatto. Ad esempio, la maggior parte delle strategie nel nostro diritto di voto tematico è direttamente allineata a uno o più OSS in particolare, pur avendo collegamenti incrociati con altri obiettivi.

Per i nostri investitori è importante sapere se le società in cui investiamo stanno contribuendo a costruire un futuro migliore.

Luca Di Patrizi, Head of Intermediaries

Glossario

Active ownership
La gestione attiva fa riferimento agli investitori che si occupano di questioni ambientali, sociali e di governance (ESG) esprimendo un voto su tali argomenti o coinvolgendo i dirigenti aziendali e i consigli di amministrazione.

Best-in-class
Approccio d'investimento basato su un rating di sostenibilità in cui la performance ambientale, sociale e di governance (ESG) di una società o di un emittente viene confrontata con la performance ESG dei suoi omologhi nel settore. Tutte le società con un rating superiore a una soglia definita sono considerate investibili. 

ESG
ESG sta per Environmental (riferendosi a parametri ambientali come l'attenzione al cambiamento climatico, riduzione dell'utilizzo di risorse naturali o contenimento di emissioni), Social (comprende tutte le decisioni e le iniziative aziendali che hanno un impatto sociale) e Governance (ciò che riguarda l'etica retributiva, gestione del consiglio di amministrazione). I fattori ESG costituiscono la base dei diversi approcci di investimento responsabile.

ESG integration
L'integrazione esplicita da parte dei gestori patrimoniali dei rischi e delle opportunità ESG (ambientali, sociali e di governance) nelle strategie d'investimento tradizionali, basata su un processo sistematico e su fonti di ricerca appropriate.

Engagement
Il coinvolgimento è il dialogo condotto dagli investitori con gli emittenti sulle questioni ESG, al fine di condividere potenziali preoccupazioni, cercare ulteriori informazioni, potenziare l'informativa al pubblico e/o influenzarne i comportamenti.

Exclusions
L'approccio che mira a escludere società, Paesi o altri emittenti sulla base delle attività considerate non investibili. I criteri di esclusione (basati su norme e valori) possono riferirsi a categorie di prodotti (ad esempio armi, tabacco), attività (test su animali) o pratiche commerciali (gravi violazioni dei diritti umani, corruzione).

Exclusionary / Negative Screening
Una strategia di investimento che esclude società, Paesi o emittenti sulla base delle attività considerate non investibili. I criteri di esclusione possono riferirsi a categorie di prodotti (ad esempio armi, tabacco) attività (test su animali) o pratiche (gravi violazioni dei diritti umani, corruzione). Possono anche basarsi su valori personali (ad esempio gioco d'azzardo) o su considerazioni di rischio (energia nucleare).

Impact investing
Investimenti volti a generare un impatto sociale e ambientale misurabile e benefico, unitamente a un rendimento finanziario.

Proxy voting
Voto espresso per procura, da una persona per conto di un'altra. Uno dei vantaggi dell'essere azionista è il diritto di voto in determinate questioni aziendali. Poiché la maggior parte degli azionisti non può, o non vuole, partecipare alle assemblee annuali e straordinarie in cui ha luogo il voto, le società offrono agli azionisti la possibilità di esprimere un voto per procura. 

Responsible investment
Si definisce investimento responsabile qualsiasi approccio di investimento che integra i fattori ambientali, sociali e di governance (ESG) nella selezione e nella gestione degli investimenti. Esistono diverse forme di investimento responsabile: gli investimenti best-in-class, l'integrazione ESG, lo screening di esclusione, l'investimento tematico e l'investimento a impatto. Questi sono tutti componenti dell'investimento responsabile e hanno avuto un ruolo importante nella sua storia ed evoluzione.

Thematic investing 
L'investimento in imprese che contribuiscono a soluzioni sostenibili sia in ambito ambientale che sociale. Nel segmento ambientale ciò include investimenti in: energie rinnovabili, efficienza energetica, tecnologia pulita, infrastrutture di trasporto a basse emissioni di carbonio, trattamento delle acque ed efficienza delle risorse. Nel segmento sociale, ciò include investimenti in: istruzione, sistemi sanitari, riduzione della povertà e soluzioni per una società che invecchia.

Rendiconti e politiche

Informativa

Direttiva sui diritti degli azionisti (Shareholder Rights Directive, SRD II)

La Direttiva SRD II sui diritti degli azionisti (Direttiva (UE) 2017/828, che modifica la direttiva 2007/36/CE per quanto riguarda l'incoraggiamento dell'impegno a lungo termine degli azionisti) è una direttiva dell'Unione Europea volta a promuovere l'impegno effettivo e a lungo termine relativo alle decisioni di investimento. Stabilisce i requisiti in diversi campi fondamentali, compresa la trasparenza dell'impegno e la procedura di voto per procura da parte degli investitori istituzionali e la diffusione di rendiconti regolari sull'attuazione di tali attività. 

Regolamento relativo all’informativa sulla sostenibilità nel settore dei servizi finanziari (SFDR) 

L'SFDR è un regolamento dell'Unione Europea che fa parte del piano d'azione dell'UE per integrare le considerazioni relative alla sostenibilità nel proprio quadro di politica finanziaria, al fine di mobilitare la finanza verso una crescita sostenibile. 

L'SFDR stabilisce gli obblighi di informazione per i produttori di strumenti finanziari e per i consulenti finanziari nei confronti degli investitori finali, in relazione all'integrazione dei rischi di sostenibilità e agli impatti negativi in materia di sostenibilità a livello di entità e di prodotti finanziari. 

Per ulteriori informazioni, consultare il nostro rendiconto sulla politica di investimento responsabile e sulla gestione attiva.

Una tassonomia è essenziale a ogni livello, in quanto consentirà alle aziende di avere un migliore accesso ai mercati dei capitali per finanziare le loro attività green.

Eric Borremans
Eric Borremans, Head of Environmental Social & Governance

Relazioni e politiche sulla sostenibilità (disponibili solo in lingua inglese)

 Pdf Responsible Investment policy
Pdf Responsible Investment report 2021
 File Excel UK Stewardship Code
 Pdf Relazione 2020 sulla trasparenza UNPRI

Informazioni su SRD II e SFDR. Per informazioni sui rischi di sostenibilità, i principali effetti negativi, l'impegno, il voto per procura e le politiche di remunerazione fare riferimento alla documentazione sulla nostra politica di investimento responsabile e alla nostra Relazione sull'investimento responsabile.