I am Article Layout

Ora la lettura: Termometro macroeconomico 15-21.07.2019



Scegli il tuo profilo:

Questo contenuto è riservato a Consulente finanziario.

Hai sbagliato selezione e sei un Istituzionale & Wholesale o Privato?

Luglio 2019

Termometro macroeconomico 15-21.07.2019

È disponibile un aggiornamento settimanale dei principali avvenimenti economici e degli indicatori del calendario economico di maggior interesse.

01

Di cosa si tratta

Negli ultimi mesi è diventato sempre più importante e necessario analizzare considerare l’andamento dei mercati finanziari a partire dagli sviluppi macroeconomici e geopolitici globali. 
Per questo portiamo alla vostra attenzione un nuovo aggiornamento realizzato su base settimanale dei principali avvenimenti a livello globale insieme agli indicatori del calendario economico di maggiore interesse, riassunti in pillole per consentire una semplice e immediata comprensione della “temperatura” macroeconomica globale.

Il termometro rappresenta anche un valido strumento per permettere all’investitore finale di aumentare la conoscenza dei concetti base della finanza attraverso il glossario e la guida alla finanza del nostro portale dedicato all’educazione finanziaria Pictet per Te.

Sperando sia di vostro interesse vi invitiamo a farci pervenire via mail spunti e riflessioni per migliorare Il termometro macroeconomico a partire dalle vostre routine professionali.

02

La settimana in pillole

08-14 Luglio 2019

Lunedì 8 luglio:

  • Dato sulla produzione industriale in Germania.
    Dato positivo ma al di sotto delle aspettative (0,3% vs 0,4% atteso).

Martedì 9 luglio:

  • Udienza presso la Corte d’Appello degli USA sulla conferma dell’Obamacare.
    Due dei tre giudici sono sembrati orientati contro l’Obamacare; la decisione dovrebbe arrivare nei prossimi mesi.  

Mercoledì 10 luglio:

  • Vengono pubblicate le minute della Fed relative al meeting di giugno.
    Le minute indicano una maggiore propensione verso un abbassamento dei tassi «nel breve termine».
  • Dato sulla produzione industriale in Italia.
    Dato positivo e al di sopra delle aspettative (0,9%).

Giovedì 11 luglio:

  • La BCE pubblica una nota sul meeting di giugno.
    La nota rivela l’ampio consenso tra i partecipanti al dover essere «pronti e preparati» ad eventuali nuove misure espansive, dato il contesto di maggiore incertezza.  
  • Report mensile dell’OPEC.
    L’OPEC prevede un calo della domanda per il prossimo anno (29,27 milioni di barili al giorno, 1,39 milioni in meno rispetto allo scorso anno). 
  • Dato sull’inflazione negli Stati Uniti.
    Dato superiore alle aspettative (0,1% vs 0,0% atteso).

Venerdì 12 luglio:

  • Dato sulla produzione industriale nell’eurozona.
    Dato in crescita e al di sopra delle aspettative (0,9% vs 0,2% atteso).

La settimana scorsa ha visto la FED e la BCE comunicare messaggi rassicuranti ai mercati: le minute della FED suggeriscono un largo consenso a favore di un ulteriore allentamento monetario, inteso come "un'assicurazione” contro un eventuale peggioramento delle prospettive economiche mondiali; similmente, dalla nota dell’incontro di giugno della BCE risulta esserci più accordo sull’utilizzo di misure espansive.

Per quanto riguarda i dati economici,  il dato sulla produzione industriale in Germania è tornato a salire (+0,3%), sebbene al di sotto delle aspettative (+0,4%), l’inflazione dei prezzi al consumo negli Stati Uniti è salita dello 0,1% su base mensile nel mese di giugno (stabile all’1,6% su base annua), mentre la produzione industriale di maggio della zona euro si è attestata in crescita e al di sopra delle aspettative (+0,9% vs +0,2% atteso), con un dato particolarmente positivo in Francia, dove è cresciuta del 2,1%.

In ultimo, dal report mensile dell’OPEC si evince una previsione della domanda di petrolio prodotto dai Paesi membri in calo nei prossimi anni (29,27 milioni di barili al giorno nel 2020, 1,39 milioni in meno rispetto allo scorso anno), anche per via dell’aumento della produzione americana, e di nuovi progetti da parte di Brasile, Norvegia e Australia.

03

Occhi puntati su...

15-21 Luglio 2019

Lunedì 15 luglio:

  • Dato sulla produzione industriale Cinese del secondo trimestre.
  • I Ministri degli esteri dell’UE si incontrano a Bruxelles per discutere sul tema Iran.

Martedì 16 luglio:

  • Dati sulla produzione industriale e sulle vendite al dettaglio negli USA.

Mercoledì 17 luglio:

  • Dato sull’inflazione dell’Eurozona.

Giovedì 18 luglio:

  • Dato sulle richieste di disoccupazione negli USA.

Durante la settimana i Ministri degli esteri dell’UE si incontreranno a Bruxelles per discutere il superamento dei limiti sul nucleare da parte dell’Iran.

Sarà inoltre una settimana ricca di dati economici, tra cui il dato sulla produzione industriale cinese del secondo semestre e il dato sull’andamento dei prezzi della zona euro.

04

Calendario economico

Calendarioeco150719

Fonte: Pictet Asset Management