I am Article Layout

Ora la lettura: Termometro macroeconomico 06-12.07.2020



Scegli il tuo profilo:

Questo contenuto è riservato a Consulente finanziario.

Hai sbagliato selezione e sei un Istituzionale & Wholesale o Privato?

Luglio 2020

Termometro macroeconomico 06-12.07.2020

È disponibile un aggiornamento settimanale dei principali avvenimenti economici e degli indicatori del calendario economico di maggior interesse.

01

Di cosa si tratta

Negli ultimi mesi è diventato sempre più importante e necessario analizzare considerare l’andamento dei mercati finanziari a partire dagli sviluppi macroeconomici e geopolitici globali. 
Per questo portiamo alla vostra attenzione un nuovo aggiornamento realizzato su base settimanale dei principali avvenimenti a livello globale insieme agli indicatori del calendario economico di maggiore interesse, riassunti in pillole per consentire una semplice e immediata comprensione della “temperatura” macroeconomica globale.

Il termometro rappresenta anche un valido strumento per permettere all’investitore finale di aumentare la conoscenza dei concetti base della finanza attraverso il glossario e la guida alla finanza del nostro portale dedicato all’educazione finanziaria Pictet per Te.

Sperando sia di vostro interesse vi invitiamo a farci pervenire via mail spunti e riflessioni per migliorare Il termometro macroeconomico a partire dalle vostre routine professionali.

02

La settimana in pillole

29 giugno 5 luglio 2020

Lunedì 29 giugno:

  • Riunione tra i leader di Francia e Germania per discutere del nuovo Recovery Fund.

Mercoledì 1 luglio:

  • Minute della Fed.
  • Dati su Markit IHS PMI e ISM del settore manifatturiero negli USA.
    Dato molto positivo e al di sopra delle aspettative sia per il PMI Markit IHS (49,8 vs 49,6 atteso) che per l’ISM (52,6 vs 49,8 atteso).
  • Dato su Caixin PMI del settore manifatturiero in Cina.
    Dato in risalita e al di sopra delle aspettative (51,2 vs 50,5 atteso).
  • Dato su Markit IHS PMI del settore manifatturiero nell’eurozona.
    Dato in risalita e al di sopra delle aspettative (47,4 vs 46,9 atteso).
  • In Russia si vota su cambi della Costituzione che potrebbero permettere a Vladimir Putin di restare in carica fino al 2036.

Giovedì 2 luglio:

  • Dati sul mercato del lavoro negli Stati Uniti (non-farm payrolls).
    Dato molto solido e al di sopra delle aspettative (4,8 milioni vs 3,2 milioni attesi). Il tasso di disoccupazione è sceso all’11,1% (vs 12,5% atteso).

Venerdì 3 luglio:

  • Dati su Caixin PMI del settore dei servizi in Cina.
    Dato in risalita e al di sopra delle aspettative (58,4 vs 53,2 atteso).
  • Dati su Markit IHS PMI del settore dei servizi nell’eurozona.
    Dato in risalita e al di sopra delle aspettative (48,3 vs 47,3 atteso).

La settimana passata è stata all’insegna dei PMI. I segnali sono stati nel complesso incoraggianti.
L’ISM del settore manifatturiero statunitense è risalito di 9,5 punti nel mese di giugno, la variazione mensile positiva più ampia dall’agosto del 1980, attestandosi ad un valore di 52,6. Similarmente, il PMI calcolato da Markit IHS è rimbalzato fino ad un livello di 49,8, in prossimità della soglia del 50.
In Cina, l’indicatore anticipatore è tornato ormai stabilmente in territorio di espansione, sia per il settore manifatturiero (51,2) che per quello dei servizi (58,4).
Nell’eurozona, la dinamica pare simile, seppur con qualche mese di ritardo rispetto al Paese asiatico. Infatti, i PMI restano al di sotto del 50, ma mostrano un rimbalzo a “V” coerente con la progressiva riapertura delle attività.

Molto positivi anche i dati sul mercato del lavoro USA: i non-farm payrolls hanno evidenziato la creazione di 4,8 milioni di posti di lavoro nel mese di giugno, ben al di sopra delle aspettative degli economisti (3,2 milioni).
Come effetto di questa ondata occupazionale, il tasso di disoccupazione è sceso dal 13,3% di maggio fino ad un livello di 11,1%.

Nelle minute della Fed, relative al meeting di giugno, l’istituto centrale ha ribadito la volontà e la necessità di mantenere un atteggiamento fortemente accomodante.
In aggiunta, i membri del comitato hanno sottolineato il fatto che la guidance sulle future mosse di politica monetaria verrà d’ora in avanti fornita in modo più

A livello politico, l’incontro tra Angela Merkel ed Emmanuel Macron hanno ribadito l’assoluta necessità per la regione di vedere approvato il nuovo Recovery Fund (o Next Generation EU), che sarà oggetto di una nuova fase di negoziazione tra i leader europei tra il 17 e il 18 luglio.

Intanto, in Russia è stata approvata dal voto popolare la riforma costituzionale che potrebbe permettere al Presidente Vladimir Putin di essere rieletto per ulteriori due mandati, con la possibilità quindi che l’attuale leader politico resti in carica fino al 2036.

03

Occhi puntati su...

06-12 luglio 2020

Lunedì 6 luglio:

  • Dati su Markit IHS PMI del settore dei servizi negli Stati Uniti.

Martedì 7 luglio:

  • Dato sulla produzione industriale in Germania.

Venerdì 10 luglio:

  • Dato sulla produzione industriale in Italia.
  • Rating di Fatch sull’Italia.

In settimana, verranno pubblicati i dati relativi al PMI del settore dei servizi negli Stati Uniti (lunedì 6).

In Europa, verranno osservati soprattutto i dati sulla produzione industriale di Germania (martedì 7) e Italia (venerdì 10).

Per il nostro Paese, venerdì sarà anche il momento per la revisione del rating da parte dell’agenzia Fitch.

04

Calendario economico

calendarioeco06072020

Fonte: Pictet Asset Management

calendarioeco06072020_1

Fonte: Pictet Asset Management